La stazione col buco

0
173

La chiamano “la stazione dei nobili”. E’ la stazione alta velocità Mediopadana di Reggio Emilia, firmata dall’archistar Santiago Calatrava. Inaugurata nel 2013 è costata la bellezza di 79 milioni di euro.
Ma nell’orario del 2015, c’è un buco di 2 ore, che va dalle 12.44 fino alle 14.24. In quella fascia infatti i treni Frecciarossa e Italo non si fermano, e gli utenti che devono partire o scendere sono costretti a ricorrere alla vecchia stazione nel centro di Reggio Emilia, dove la frequenza dei treni è maggiore. Inchiesta di Marco Amendola